Porte aperte al Mercato Unico Digitale: nasce il partenariato europeo per la Blockchain

I grandi Paesi dell’Unione Europea hanno ufficialmente accettato la sfida della Blockchain: ieri, in occasione del Digital Day 2018 di Bruxelles, è stato firmato l’atto costitutivo che stabilisce la nascita di un partenariato europeo e transnazionale mirato allo sviluppo e alla diffusione di questa tecnologia.

Protagonisti e innovatori di questo rivoluzionario progetto di collaborazione sono ventidue Stati europei: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia.

Come sottolineato da Roberto Viola, direttore generale di DG CONNECT presso la Commissione Europea, si tratta di “un fatto di vitale importanza, sia per l’avvio di progetti pilota, sia per il test vero e proprio di applicazioni dedicate al miglioramento della qualità della vita delle persone.”

Questo partenariato nasce, infatti, con un intento strategico ben preciso e definito: quello di condividere e consolidare esperienze e competenze tecnologiche di Blockchain evitando gli approcci frammentari dei singoli Stati e aprire, così, la strada ad un Mercato Unico Digitale dal quale potranno trarre benefici sia il settore pubblico che quello privato.

Tra i più attivi sostenitori dell’iniziativa troviamo Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la Società Digitali, che dichiara: “Considero la Blockchain una svolta e voglio che l’Europa sia all’avanguardia nel suo sviluppo. Dobbiamo creare le condizioni propizie al raggiungimento di tale obiettivo, vale a dire un mercato digitale unico per la Blockchain a vantaggio di tutti i cittadini, invece di un mosaico di iniziative.”

Incoraggiare le pubbliche amministrazioni e i cittadini a trarre beneficio dalle possibilità che offre la Blockchain

Nel documento programmatico che sancisce la nascita di questo partenariato, i Paesi aderenti riconoscono due fattori fondamentali che permettono di tradurre l’enorme potenziale della tecnologia Blockchain in servizi digitali migliori:

“1. l’Europa è ben posizionata per assumere una posizione di leadership a livello globale nello sviluppo e nell’applicazione della Blockchain e delle tecnologie basate su un ledger distribuito che possono cambiare il modo in cui i cittadini e le organizzazioni collaborano, condividono informazioni, effettuano transazioni, pianificano e forniscono servizi;

2. i servizi basati sulla Blockchain possiedono il potenziale per attivare servizi digitali più decentralizzati, affidabili e mirati all’utente, e stimolare nuovi modelli di business che creano vantaggio per la nostra società ed economia. Tali servizi creeranno opportunità di miglioramento sia nel settore pubblico che in quello privato, consentendo un migliore utilizzo dell’informazione del settore pubblico in particolare, preservando l’integrità dei dati e fornendone un maggior controllo per cittadini e organizzazioni che interagiscono con la pubblica amministrazione, riducendo le truffe, migliorando l’archiviazione dei dati, l’accesso, la trasparenza e il controllo, all’interno e attraverso i confini.”

Per sfruttare l’importante bacino di talenti in Europa e diventare un’area leader a livello mondiale nello sviluppo della Blockchain e negli investimenti necessari a garantirne la diffusione, la Commissione Europea non solo ha già stanziato più di 80 milioni di Euro, ma anche lanciato l’avvio di un Osservatorio e di un forum “che si occuperanno di evidenziare gli sviluppi più importanti di tale tecnologia, di promuoverne i protagonisti europei e di rafforzare l’impegno assunto a livello europeo con i diversi soggetti interessati coinvolti nel settore della Blockchain.”

 

Link utili:

https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/european-countries-join-blockchain-partnership

https://www.coindesk.com/blockchain-is-going-mainstream-says-european-commission-official/

https://www.key4biz.it/digital-day-2018-roberto-viola-ue-22-paesi-sottoscrivono-partnership-per-lanciare-la-blockchain-in-europa/218208/